Bolivia

25 ANNI DI GRAZIA

 

Dalla cronaca della prima missione di Puerto Acosta

 

"Ricordiamo alcuni parole profetiche dell'allora P. Inspettore…"

"… La vocazione esige rinascere ad una nuova vita nella sofferenza. Nella misura in cui si donano a Dio la gente si lascerà conquistare da esse. Voi avete  la responsabilita’di fare rinascere lo spirito missionario della Congregazione. Devono farsi amore come lo era il Padre Fondatore".

Oggi, in questa casa lavorano le sorelle con donazione e dedizione e con spirito missionario offrendo tutto con gioia. Quì in questo posto "niente si perde". La catechesi è molto importante in questa missione. Le famiglie aspettano con speranza le visite delle suore  nelle loro case.

 È da sottolineare la promozione integrale della donna che va a beneficio di tutta la  popolazione."

      

   "Sono trascorsi 25 anni da quando le Salesiane Oblate del Sacro Cuore, guidate dall’indimenticabile Madre Bice Carini, arrivarono in Bolivia.

Sono stati 25 anni caratterizzati da segni di grazia speciali: Il Signore ha manifestato la sua predilezione per questa famiglia religiosa, arricchendola di molte e buone vocazioni. Il Signore ha permesso che le Salesiane Oblate moltiplicassero le loro case, estendendosi in tre Dipartimenti del Paese. Ma soprattutto il Sigore ha benedetto queste Religiose, aiutandole a conservare e fortificare il loro carisma che è tutto umiltà, allegria, sacrificio e spirito di preghiera, attraverso costanti prove e sofferenze.

25 anni da Porto Acosta fino a Villa Rivero, partendo dal più lontano angolo dell'Altipiano per arrivare alle terre tropicali del Nord Cruceño. Questo è stato il loro percorso apostolico.

Una storia di amore per i più poveri, per i bambini, per i malati ed abbandonati.  Una storia di servizio, catechesi e offerta generosa, realizzata con distacco e gioia. La storia di un carisma speciale, incarnato profondamente in giovani religiose boliviane.

    Sono sicuro che questa storia è il segno più chiaro della benedizione di Mons. Giuseppe Cognata per la sua Famiglia Religiosa, le Salesiane Oblate del Sacro Cuore.

    Noi dobbiamo molto a questa Famiglia. La Chiesa della Bolivia ringrazia per lei e le manifesta la stima più sincera e condivide le celebrazioni dell'anniversario, dando grazie a Dio di tutto cuore".

 

Mons. Tito Solari Arcivescovo di Cochabamba

 

Esercizi Spirituali 2015

                Tutte le sorelle della Bolivia e del Perù posano,

               insieme alla Madre Generale Suor Graziella Maria Benghini

               al termine del Corso di Esercizi Spirituali.