Meditazioni sul "Pater Noster"

Il 24 gennaio 1940 da Frattocchie, l'allora don Cognata, faceva conoscere i punti essen­ziali «dello spirito di pietà dell’anima oblata».

Come secondo punto metteva il «Pater noster», e trovava la forza di preparare lo schema di commento alla preghiera domeni­cale, inviata alla professoressa Vultaggio, segretaria delle «Zelatri­ci» di Trapani.

Da qui sono nate le 12 meditazioni sul Pater Noster, le quali rappresentano uno dei documenti più ricchi della spiritualità del Fondatore.